mercoledì 28 ottobre 2009

Lettere al Nonblog

Habanera


Per caso, cercando il testo de “L’ORA DI BARGA”, ho incontrato questo vostro superlativo blog:
grafica di gran classe e piacevolissima, agevole lettura, testi scritti in vero italiano, interessantissimi e colti contenuti, mai scontati e di profonda e poetica valenza.
Anche gli interventi che pubblicate a commento dei vostri post sono all’altezza del contesto.
Sono certo che abbiate già conquistato e consolidato un bel successo, ma vi prego di aggiungervi anche la goccia del mio plauso convinto.
Vi inserirò tra i “preferiti” confidando di avere in avvenire altre occasione di contatto.
Fabiano Braccini


Oggi, nella posta dello "Scrivi al Nonblog", tra le altre ho ricevuto questa mail e penso che sia giusto pubblicarla perchè non riguarda solo me. Quando si lavora in gruppo le lodi vanno distribuite tra tutti.
Ringrazio, anche a nome degli altri, lo scrivente di cui potete leggere alcuni versi che ho trovato qui


UN PASSO ANCORA

Palpebra che chiudi gli occhi,
dammi ancora un momento,
un solo giorno almeno:
che possa raccontare
quanto sempre ho tenuto dentro.
Sole che sorgi all'alba,
porgimi un nuovo canto:
affinché sappia intonare
sublimi melodie, canzoni e poesie
a questa vita tanto preziosa.
Sera che vai verso la notte,
trattieni ancora accesa
la morbida luce del tramonto:
irradiala con l'incanto del sorriso
di chi mi vive accanto.
Voce che ti fai muta,
regalami mille altre parole:
per confessare tutti i miei dubbi, i pensieri,
le frasi d'amore in me nascoste,
un grazie mai esternato.
Forza che te ne vai,
sprigiona un'ultima scintilla:
per far capire che se talvolta ho misurato
gli slanci, gli affetti, i desideri,
è stato per l'innato pudore di ogni uomo.
Morso di serpente,
concedimi un passo ancora:
per arrivare al profumato fiore
che non ho colto mai,
per un respiro, una carezza, un bacio in più.

Fabiano Braccini

5 commenti:

Giulia ha detto...

Grazie di questa attenzione

cinifab ha detto...

Intervenendo per manifestare il mio apprezzamento per questo vostro stupendo blog, non avrei certo mai pensato di finirci dentro con una mia poesia (anche se non la ritengo tra le migliori)che avete pescato navigando tra le onde bizzarre dell'immenso mare di imternet.
Grazie del magnifico regalo: ne sono felice e onorato
Fabiano Braccini

Habanera ha detto...

Cara Giulia, grazie a te. Sempre!
H.

Fabiano, se non ti dispiace vorrei darti del tu come siamo soliti fare in rete.
Il regalo me lo hai fatto tu ed è stato un piacere ospitare qui una tua poesia.
Se (via email) me ne spedisci un'altra in cui ti riconosci di più sarò ben felice di aggiungerla in questo post.

Ciao e grazie
H.

Solimano ha detto...

Tutto mi è piaciuto molto.
Sia la lettera iniziale di Fabiano Braccini: lodi non generiche, specifiche, quasi imbarazzanti per chi sul Nonblog di Habanera ha scritto spesso.
Sia la rapidità di Habanera nel cogliere giustamente l'opportunità (ho gradito anche la cassetta rossa della posta).
Sia il richiamo al post con l'Ora di Barga che mi ha permesso di rileggere i commenti (meglio, la conversazione!) in cui, pur nell'esprimere opinioni diverse c'era fra noi uno schietto atteggiamento di ascolto.
Anche la poesia di Fabiano Braccini mi è piaciuta, vedremo la successiva!

grazie Habanera e Fabiano Braccini
Solimano

Habanera ha detto...

Solimano, sono contenta che ti sia piaciuto tutto, cassetta della posta compresa.
Fabiano mi ha risposto e presto ci saranno novità.
Ringrazia te e Giulia per i vostri commenti e lo faccio anch'io.
H.